Navigation

Giappone: reattori atomici sicuri ripartiranno, no a nuovi

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 settembre 2011 - 12:13
(Keystone-ATS)

Attualmente è difficile costruire nuove centrali nucleari a seguito della crisi di Fukushima, "ma dopo gli stress test, i reattori sicuri ripartiranno" solo dopo il consenso delle popolazioni locali. Lo ha detto il neo premier nipponico Yoshihiko Noda, parlando della politica energetica del governo.

Realisticamente, "il prossimo anno avremo problemi di forniture energetiche visto il fermo delle centrali nucleari (attualmente sono operative solo 12 su 54, ndr) e dovremo far ripartire i reattori che supereranno gli stress test e avranno il consenso dei residenti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?