Navigation

I talebani pachistani rivendicano rapimento due svizzeri

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 luglio 2011 - 14:43
(Keystone-ATS)

I talebani pachistani hanno rivendicato oggi il rapimento dei due svizzeri in Balucistan. I due bernesi sono stati trasferiti nella vicina provincia del Waziristan Sud, dove sono detenuti, dichiara un portavoce.

Il movimento renderà note tra breve le sue richieste per la liberazione dei turisti elvetici - un poliziotto e un'ex funzionaria di polizia - hanno fatto sapere all'agenzia tedesca dpa. Potrebbe trattarsi di un riscatto o di uno scambio con militanti imprigionati.

Le autorità pachistane non hanno ancora confermato la notizia. "Lavoriamo sul caso, ma per il momento non abbiamo nessuna indicazione sul luogo di detenzione dei due svizzeri" ha dichiarato un portavoce del governo locale.

La coppia era in Pakistan per un viaggio privato. I due sono stati rapiti da uomini armati nel distretto di Loralai, 170 km a est di Quetta, capitale della provincia del Balucistan.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.