Dopo avere segnato il passo per alcuni mesi, l'indicatore UBS dei consumi ha subito una lieve flessione in agosto. Il barometro è sceso da 1,41 punti a quota 1,32, si legge in una nota della banca. Il calo deriva dai dati sulle immatricolazioni di automobili, il cui arretramento non ha potuto essere compensato dall'evoluzione positiva dei pernottamenti negli alberghi e del commercio al dettaglio.

Malgrado la flessione, non vi è alcun motivo per scostarsi dalle recenti previsioni per l'economia svizzera. I consumi privati dovrebbero continuare a registrare una crescita robusta, scrive l'UBS nel comunicato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.