Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

FRIBURGO - Il Partito cristiano-sociale (PCS) svizzero, riunito oggi in assemblea a Friburgo, raccomanda di votare "sì" all'iniziativa popolare "per la protezione dalla violenza perpetrata con le armi". Dopo una discussione animata con il presidente dei cacciatori friburghesi, Bruno Fasel, una maggioranza di due terzi dei delegati si è pronunciata a favore del testo sottoposto a votazione il 13 febbraio.
Per le elezioni federali del 2011, il PCS difenderà il suo unico seggio in Consiglio Nazionale con Marie-Thérèse Weber Godet (FR) e si impegnerà per eleggerne di nuovi in altri cantoni, ha indicato oggi il partito al termine dell'assemblea.
In materia energetica, i delegati del PCS hanno adottato una risoluzione contro la costruzione di nuove centrali nucleari. Sostengono invece la creazioni di impieghi in Svizzera legai alla produzione sostenibile di elettricità.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS