Navigation

Iran: Kerry, 'uniti' per trovare un accordo su nucleare

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2014 - 16:26
(Keystone-ATS)

Le grandi potenze sono "unite" nella ricerca di un accordo con Teheran sulla questione nucleare iraniana: lo ha detto il segretario di Stato Usa, John Kerry, rivolgendosi ai giornalisti al termine di un incontro a Parigi con il suo collega francese, Laurent Fabius.

"Si, vogliamo giungere ad un accordo, ma non ad un accordo qualsiasi. Tra i Paesi del 5+1 (Usa, Gran Bretagna, Francia, Russia, Cina e Germania) siamo tutti uniti", ha aggiunto Kerry.

Kerry, ha detto che non ci saranno trattative su un eventuale prolungamento dei negoziati tra le grandi potenze e l'Iran al di là del 24 novembre, data limite fissata quattro mesi fa per trovare o meno un'intesa.

"Non discutiamo di un'estensione, negoziamo", ha precisato Kerry, che è atteso in serata a Vienna, dove si svolgono i negoziati finali con l'Iran.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.