Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - E' il giorno della verità tra il premier italiano Silvio Berlusconi e il presidente della Camera Gianfranco Fini, fin qui alleati nel Partito della libertà (Pdl). Stamane si tiene la direzione del partito, i cui lavori dovrebbero terminare alle 18, con uno o più voti e probabilmente l'ufficializzazione della frattura tra il Cavaliere e Fini o la nascita di una corrente interna che Berlusconi tuttavia non intende tollerare.
Ad aprire i lavori sarà lo stesso premier, poi toccherà ai tre coordinatori nazionali del Pdl, Sandro Bondi, Ignazio La Russa e Denis Verdini. L'atteso intervento del presidente della Camera è previsto in tarda mattinata, a ridosso dell'ora di pranzo.

SDA-ATS