Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ha raggiunto il confine con la Francia il treno carico di scorie nucleari che, partito da Saluggia (Vercelli), ha attraversato questa notte la Valle di Susa. I No Tav avevano annunciato l'intenzione di ostacolare il passaggio del convoglio, ma una vasta e articolata operazione delle forze dell'ordine ha vanificato il tentativo. Circa duecento persone sono state identificate dalle forze dell'ordine e per qualcuna di loro scatteranno le denunce.

Gli oppositori alla nuova trasversale ferroviaria hanno comunque centrato l'obiettivo di richiamare l'attenzione su uno dei temi cari all'ambientalismo. I "treni nucleari" sono i convogli carichi di scorie che, periodicamente, partono da Saluggia (Vercelli) per raggiungere Le Hague, nel Nord-Est della Francia, dove vengono riprocessati. Gli oppositori ritengono che il transito dei treni sia pericoloso e che le autorità non informino adeguatamente la popolazione dei rischi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS