Navigation

Libia: Gheddafi ha ordinato stupri di massa, sostiene Cpi

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2011 - 08:37
(Keystone-ATS)

Gli inquirenti della Corte Penale Internazionale (Cpi) hanno raccolto una serie di elementi in base ai quali sarebbe evidente che il leader libico Muammar Gheddafi ha ordinato ai suoi militari stupri di massa, distribuendo loro pillole sessualmente stimolanti come il Viagra.

Lo ha ribadito ieri il procuratore della Cpi, Luis Moreno Ocampo, precisando che, adesso che le indicazioni sono a suo avviso sicure, potrebbe emettere nuove accuse nei confronti del leader libico. Il procuratore era al Palazzo di Vetro, dove si è presentato davanti al Consiglio di Sicurezza dell'Onu.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?