Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Forze pro-Gheddafi sono nuovamente entrate nella città di Zawiya. Lo afferma al Jazira sul suo sito online che riferisce anche di rinforzi per i governativi provenienti da Tripoli secondo fonti dei rivoltosi.

Questa mattina insorti hanno affermano di aver respinto un attacco scatenato all'alba delle forze pro-Gheddafi con carri armati che però poi si sarebbero ritirati dal centro cittadino.

L'impressione fra i ribelli è che le forze fedeli a Gheddafi si preparino a sferrare un nuovo attacco su Zawiya dopo quello lanciato con i mezzi corazzati all'alba, che sono stati poi riposizionati fuori dal centro abitato, da dove hanno cannoneggiato la città.

A metà mattinata Zawiyah appare circondata dalle forze governative, che hanno allestito posti di blocco a soli tre chilometri dal centro.

I ribelli affermano, per bocca di un portavoce, di aver respinto l'attacco del mattino e di aver "catturato tre veicoli corazzati per trasporto truppe, due carri armati e un pick-up armato dopo un'ora e mezza di combattimenti".

Le forze governative "sono entrate a Zawiya alle 6 del mattino con ingenti forze, centinaia di soldati con carri armati. I nostri hanno combattuto...Abbiamo vinto", ha raccontato alla Reuters il portavoce, Yussef Shagan. "Gheddafi non entrerà mai in questa città", dice Ibrahim, un ribelle

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS