Navigation

Libia: ribelli utilizzano munizioni svizzere

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2011 - 21:48
(Keystone-ATS)

Nella guerra che li oppone alle forze di Gheddafi, i ribelli libici utilizzano anche munizioni svizzere: sono prodotte dalla Ruag, azienda d'armamento controllata dalla Confederazione. È quanto afferma la trasmissione "Rundschau" sulla televisione svizzera SF.

Le munizioni sono state esportate in Qatar dalla FGS Frex di Oberägeri (ZG). L'etichetta delle scatole dei proiettili trovate in Libia riportavano chiaramente la loro origine elvetica.

L'esportazione di munizioni in Qatar è stata approvata nel 2009 dalla Segreteria di Stato all'economia (SECO). Il Qatar si era impegnato a non rivendere il materiale acquistato.

Le autorità elvetiche hanno aperto un'indagine per verificare la possibile violazione dell'accordo del 2009. Fino al termine delle verifiche non sarà autorizzata nessuna nuova esportazione di materiale bellico verso il Qatar.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?