Il premier britannico David Cameron al termine del Consiglio europeo dei capi di Stato e di governo ha lanciato un appello all'Unione europea e alla comunità internazionale affinché si impongano "sanzioni" all'industria petrolifera libica.

Cameron ha specificato che la compagnia nazionale petrolifera libica deve essere aggiunta alla lista delle cinque società e 27 persone i cui beni sono stati congelati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.