Navigation

Maltempo: aerei e treni, in Europa lento ritorno a normalità

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 dicembre 2010 - 11:19
(Keystone-ATS)

LONDRA - Un lento e graduale ritorno alla normalità è in corso in Europa dopo il caos generato da neve e ghiaccio, che hanno bloccato aeroporti e collegamenti ferroviari nei giorni scorsi, in particolare in Gran Bretagna.
I due maggiori aeroporti del continente, Heathrow e Francoforte, sui loro siti fanno sapere che i servizi stanno tornando alla normalità, anche se la Baa, l'ente gestore degli scali britannici, afferma che "le compagnie aeree per ora hanno adottato un programma di voli ridotto".
Heathrow, che nel frattempo ha riaperto anche la pista sud, ha in programma di operare il 70% dei suoi voli quotidiani, ma continua a diramare avvertimenti ai passeggeri che non abbiano ricevuto conferma del loro volo a non recarsi in aeroporto.
Francoforte, invece, dichiara di essere tornato alla piena operatività dopo la chiusura per neve di lunedì, quando sono stati cancellati 400 voli. "Le nostre operazioni stanno tornando alla normalità, ma ci vorrà tempo per recuperare". dice un portavoce delo scalo internazionale tedesco.
Quanto ai treni, gli Eurostar che collegano attraverso il tunnel sotto la Manica la Gran Bretagna al continente sono in ripresa: è prevista la cancellazione solo di nove treni su 52 e che i passeggeri che non riusciranno a partire, fa sapere la società Eurostar, saranno ricollocati sui primi treni disponibili.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?