Navigation

Messico: 11 morti in esplosione su oleodotto

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 dicembre 2010 - 17:29
(Keystone-ATS)

PUEBLA - Undici persone sono morte e 12 sono rimaste ferite oggi in un'esplosione su un oleodotto della compagnia petrolifera nazionale messicana Pemex a Texmelucan, nel centro del Messico. Lo ha annunciato il governo dello stato di Puebla.
L'esplosione, avvenuta alle 05:30 locali (le 13:30), pare essere stata causata da un furto di petrolio dall'oleodotto, ha spiegato il ministro dell'interno dello stato di Puebla, Valentin Menses. "Il bilancio è di 11 persone carbonizzate, 12 feriti, di cui due in modo grave, e di 32 case danneggiate", ha aggiunto Menses.
Le tv locali hanno mandato in onda immagini di una colonna di denso fumo nero, di molte persone che escono dalle loro abitazioni per mettersi al riparo, di alberi in fiamme. Secondo il ministro, i vigili del fuoco avrebbero messo le fiamme sotto controllo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?