Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

CITTA' DEL MESSICO - Diversi borsoni neri colmi di cadaveri fatti a pezzi sono stati rinvenuti dalla polizia in un quartiere di Cuernavaca, capitale dello Stato centrale di Morelos, su segnalazione di una telefonata anonima.
Lo ha reso noto la Procura locale, precisando che sui borsoni c'era un messaggio che fa sospettare di un regolamento di conti tra bande del narcotraffico rivali.
Intanto, il presidente Felipe Calderon, inaugurando un seminario sul turismo, ha cercato di minimizzare il fatto che - come giorni fa ha assicurato un documento fatto pervenire alla stampa da parlamentari e attribuito a funzionari governativi -, nei tre anni e mezzo del suo mandato le vittime della violenza sul fronte della droga siano state 22.734: "Il 90% di esse - ha assicurato - sono la conseguenza degli scontri tra malavitosi".

SDA-ATS