Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRUXELLES - L'Unione europea vuole un incontro del Quartetto per il Medio Oriente (Usa, Russia, Onu e Ue) al più presto possibile, "per riuscire a trovare una soluzione all'attuale impasse".
La proposta arriva in un messaggio dell'Alto rappresentante Ue per la Politica estera, Catherine Ashton, in occasione della sua visita in questi giorni in Israele e nei Territori palestinesi durante la quale ha incontrato tra gli altri il premier israeliano Benyamin Netanyahu ed il presidente palestinese Mahmud Abbas (Abu Mazen).
Secondo Ashton una possibile opportunità di incontro sarà la prossima Conferenza sulla sicurezza di Monaco, all'inizio di febbraio, mentre ad aprile la Ue terrà la riunione del Comitato ad hoc per il coordinamento dell'assistenza ai palestinesi, a Bruxelles. Inoltre "a sostegno del processo politico - ha aggiunto Ashton - siamo pronti ad ospitare una seconda conferenza dei donatori in Europa, in primavera".
"Faremo quanto possibile - ha detto l'Alto rappresentante Ue - per aiutare entrambe le parti a scegliere la strada della pace e ad impegnarsi con successo nei negoziati. Ho riaffermato la volontà e l'impegno dell'Ue nel contribuire ad una soluzione negoziata e agli accordi del periodo successivo al conflitto. Continueremo inoltre a sostenere gli sforzi per la costruzione di uno Stato palestinese".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS