Navigation

MO: Netanyau ribadisce, Israele non tornerà a confini 1967

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 maggio 2011 - 07:40
(Keystone-ATS)

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha ribadito ieri sera, in un discorso davanti alla lobby israeliana statunitense Aipac, che Israele non tornerà mai agli "indifendibili" confini del 1967.

"Voglio assicurarvi una cosa: la pace deve garantire la sicurezza di Israele ed è per questo che non torneremo alle frontiere indifendibili del 1967", ha dichiarato Netanyahu.

Oggi il premier israeliano terrà un discorso davanti al Congresso americano.

L'Aipac (American Israel Public Affairs Committee) è il principale gruppo d'influenza pro-israeliano negli Stati Uniti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.