Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - Nuove polemiche sulla mostra di Maurizio Cattelan, che dovrebbe aprire i battenti il 24 settembre al Palazzo Reale di Milano: i manifesti dell'esposizione, che raffigurano Adolf Hitler genuflesso e con le mani giunte, sono stati bloccati dall'amministrazione comunale prima che finissero sulle strade.
Come anticipato da alcuni quotidiani il primo a sollevare perplessità alla idea di vedere la città tappezzata con icone del Fuhrer è stato l'assessore all'Arredo, Maurizio Cadeo, responsabile del settore pubblicità. I suoi dubbi sono stati subito condivisi dal direttore generale Antonio Acerbo che ha fermato le affissioni.
La retrospettiva che Milano vuole dedicate a Cattelan, quotato artista contemporaneo noto per le sue provocazioni, ha già scatenato una lunga scia di imbarazzi a Palazzo Marino. La scorsa estate lo stesso sindaco Letizia Moratti si trovò costretta a risolvere il caso dell'enorme dito medio da esporre in Piazza Affari, e convincere dell'operazione la recalcitrante Borsa italiana.
Ora i manifesti con Hitler sono destinati a riaccendere le polemiche anche perchè il Comune aveva promesso che i proventi della mostra sarebbero stati utilizzati per finanziare il Memoriale della Shoah alla Stazione Centrale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS