Navigation

Nigeria: almeno 80 morti in scontri cristiani-musulmani

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 dicembre 2010 - 11:08
(Keystone-ATS)

JOS - Almeno 80 persone sono morte negli attentati e negli scontri della vigilia di Natale tra giovani cristiani e musulmani nella Nigeria centrale. Lo affermano fonti ufficiali nigeriane.
Sabato la polizia aveva parlato di 32 morti, con un centinaio di feriti. "Finora abbiamo recuperato 80 cadaveri a Jos", ha dichiarato Daniel Gambo, funzionario dell'agenzia per le emergenze nigeriana.
Il capo di stato maggiore delle forze armate ha detto che due persone sono state arrestate ieri a Jos, capitale dello stato del Plateau, per possesso di dinamite e armi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.