Navigation

Pacchi bomba Usa; Yemen, arrestata studentessa medicina

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2010 - 09:14
(Keystone-ATS)

SANAA - È una studentessa di medicina all'università di Sanaa la donna arrestata ieri nella capitale dello Yemen perché sospettata di avere spedito a Chicago i due pacchi bomba intercettati venerdi in Gran Bretagna e a Dubai.
Lo hanno reso noto fonti dei servizi di sicurezza che hanno confermato anche il fermo della madre, anche se non è chiaro in base a quali elementi.
È confermato anche che la donna è stata rintracciata grazie a un numero di telefono cellulare trovato sulla documentazione relativa alla spedizione dei pacchi incriminati.
La donna, secondo una fonte dei servizi di sicurezza, è figlia di un ingegnere che lavora nel settore petrolifero nella provincia di Hadramout.
Il suo avvocato, Abdel Rahman Burman, ha detto ieri di escludere che la sua assistita possa essere implicata nella vicenda. "Chi la conosce mi assicura che è una studentessa tranquilla che non ha niente a che spartire con gruppi religiosi o politici di qualsiasi genere", ha affermato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?