Navigation

Pakistan: Baluchistan, attaccato bus di tecnici, un morto

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 febbraio 2011 - 07:22
(Keystone-ATS)

Un tecnico di una società petrolifera pachistana è stato ucciso in un agguato di presunti militanti separatisti baluci, avvenuto stamattina nella provincia meridionale del Baluchistan.

Lo riferice la tv Samaa. Gli assalitori hanno sparato contro un autobus che trasportava dipendenti della compagnia petrolifera statale Oil and Gas Development Company Limited (Ogdcl, la seconda più grande del Paese), nei pressi del distretto di Jaffarabad. Secondo quanto si è appreso dalla polizia, i militanti hanno ucciso un passeggero, mentre altri due sono rimasti feriti.

Nella stessa zona due giorni fa cinque poliziotti erano stati uccisi in uno scontro notturno con aggressori armati dopo il rapimento di un funzionario provinciale.

Ieri, invece, in un attacco incendiario a due autobotti della Nato su una strada che porta in Afghanistan, è morto uno degli autisti. Nella vasta provincia del Baluchistan, ricca di risorse naturali, sono attivi diversi gruppi separatisti anti- governativi, oltre che talebani e altri gruppi militanti di estremisti islamici.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.