Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Conferenza Episcopale del Pakistan, che si riunirà per la sua assemblea generale a Multan, in Punjab, dal 20 al 25 marzo, esaminerà la proposta di inoltrare ufficialmente alla Santa Sede la richiesta di dichiarare "martire" il ministro cattolico Shahbaz Bhatti.

Lo ha comunicato all'agenzia vaticana Fides mons. Andrew Francis, vescovo di Multan e presidente della Commissione episcopale per il dialogo interreligioso in Pakistan. Per la legge della Chiesa il martire, cioè colui che ha sparso il proprio sangue per la fede, può essere beatificato senza che sia necessaria la intercessione in un miracolo.

Secondo il vescovo, estensore della proposta che sarà votata dalla Conferenza Episcopale, "Bhatti è un uomo che ha dato la vita per la fede cristallina in Gesù Cristo. È compito di noi vescovi segnalare la sua storia e la sua esperienza alla Chiesa in Roma, per chiedere un riconoscimento ufficiale del suo martirio".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS