Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Pakistan ha revocato l'ordine di espulsione nei confronti del personale straniero di Save The Children. Lo ha detto oggi un portavoce dell'organizzazione umanitaria britannica.

La scorsa settimana il governo aveva deciso di rifiutare il visto di ingresso a sei funzionari stranieri impegnati in diversi progetti.

I media locali avevano detto che la decisione era stata presa per via di presunti legami di Save The Children con il medico della CIA che aveva contribuito a identificare Osama bin Laden nella sua villa bunker di Abbottabad, vicino a Islamabad.

In quella occasione, il portavoce Ghulam Qadri aveva smentito categoricamente ogni legame con l'intelligence americana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS