Philip Morris ristruttura il sito di Neuchâtel e cancellerà fino a 120 dei 1500 posti di lavoro. Ci saranno anche licenziamenti, ha annunciato in serata Philip Morris.

Il gruppo giustifica la ristrutturazione con un riduzione della produzione sul mercato giapponese e con la volontà di rimanere competitivi. Sono previste misure di sostegno ai dipendenti interessati, pensionamenti anticipati, aiuti finanziari e per la ricerca di un nuovo impiego. L'impresa americana conta in totale 3000 dipendenti in Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.