Navigation

Portogallo: tasso disoccupazione sopra 11%, ai massimi 1998

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 febbraio 2011 - 16:54
(Keystone-ATS)

In Portogallo la disoccupazione supera l'11% e tocca i massimi dal 1998. Nel quarto trimestre 2010, il tasso di disoccupazione è salito all'11,1% dal 10,9% del terzo trimestre e dal 10,1% dell'ultimo trimestre del 2009. Lo ha comunicato l'Istituto Nazionale di Statistica.

Il governatore della Banca centrale portoghese, Carlo Costa, ha dichiarato che il Paese è scivolato in recessione: in una intervista al quotidiano Diario Economico, Costa ha detto "si può dire che siamo in recessione".

Nel 2010 l'economia è cresciuta dell'1,4%, in base alla stima preliminare dell'Istituto di statistica nazionale, ma per effetto delle misure di austerity si prevede per il 2011 una contrazione del Pil tra l'1 e l'1,8%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?