Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'ex consigliere nazionale Franco Cavalli critica duramente la bozza di nuovo programma presentato in aprile dai vertici del Partito socialista svizzero (PS). "Va riscritto", ha detto al settimanale "Sonntag" l'ex capogruppo PS alle Camere federali.
Cavalli parla di un testo striminzito, specchio di un partito che oggi fa politica troppo a destra. "Perdiamo le elezioni perché non vi è più alcun rapporto fra ciò che figura nel programma e quello che fanno i consiglieri di Stato socialisti nei cantoni", spiega l'oncologo. "L'ultima volta che il PS ha mietuto veramente successi è stato quando era assediato a sinistra dai progressisti del Poch", ha aggiunto.
L'ex deputato ticinese è irritato in modo particolare dall'euro-entusiasmo che trapela dal documento.

SDA-ATS