Navigation

Serbia: presidenziali anticipate il 6 maggio, ufficiale

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 aprile 2012 - 13:53
(Keystone-ATS)

Il presidente del parlamento serbo, signora Slavica Djukic-Dejanovic, ha firmato oggi il decreto che fissa al 6 maggio prossimo le elezioni presidenziali anticipate, che si terranno così unitamente alle legislative e alle municipali già fissate per quella data. Ne hanno dato notizia i media a Belgrado.

In precedenza il capo del parlamento aveva ricevuto una lettera con la quale il presidente Boris Tadic ha ufficializzato la sua decisione di dimettersi, lasciando l'incarico con dieci mesi di anticipo rispetto alla scadenza naturale del suo mandato, nel febbraio 2013.

Tadic - che aveva annunciato ieri la sua decisione di dimettersi - lascerà nel pomeriggio il palazzo presidenziale, ma continuerà a utilizzare la residenza ufficiale del capo dello stato nell'elegante quartiere residenziale di Dedinje, a Belgrado.

L'interim di presidente della repubblica, fino all'elezione del nuovo capo dello stato, sarà espletato da Slavica Djukic-Dejanovic.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?