Navigation

Suu Kyi 'esclude' registrare suo partito

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 marzo 2010 - 13:36
(Keystone-ATS)

BANGKOK - Aung San Suu Kyi "non ci pensa neanche" a registrare il suo partito, la Lega nazionale per la democrazia (Nld), in vista delle prossime elezioni, se il regime manterrà le restrizioni appena approvate riguardo la sua partecipazione; ma lascerà che a decidere sia il resto del movimento da lei guidato.
Lo ha riferito oggi Nyan Win, uno degli avvocati del premio Nobel per la Pace. Le leggi elettorali introdotte dal regime due settimane fa proibiscono la candidatura e l'iscrizione a un partito a chiunque stia ancora scontando una condanna: è precisamente la posizione anche di Aung San Suu Kyi, costretta agli arresti domiciliari fino al prossimo novembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?