Navigation

Skiplink navigation

Svizzera parteciperà a vertice G20 in Arabia Saudita in 2020

La Svizzera sarà rappresentata al G20 di Riad da Simonetta Sommaruga, che nel 2020 sarà presidente della Confederazione. KEYSTONE/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 dicembre 2019 - 12:22
(Keystone-ATS)

La Svizzera parteciperà al vertice del G20 in Arabia Saudita nel novembre del 2020. Ha accettato un invito di Riad, indicano oggi i media dell'editore Tamedia. La Cancelleria federale, contattata da Keystone-ATS, non ha ancora confermato l'informazione.

Il primo dicembre l'Arabia Saudita ha assunto per un anno la presidenza del Gruppo dei Venti (comunemente designato con la sigla G20), che grossomodo riunisce le maggiori economie del mondo. Riad determina quindi l'elenco dei partecipanti al meeting annuale. La Svizzera è uno dei tre Stati ospiti selezionati, accanto a Giordania e Singapore.

Per Berna è prevista la partecipazione della consigliera federale Simonetta Sommaruga, che l'anno prossimo assumerà la presidenza della Confederazione. La Svizzera ha accettato l'invito e ha espresso la propria gratitudine. Il Consiglio federale è lieto di questo invito, scrivono i media dell'editore zurighese citando il portavoce del Consiglio federale André Simonazzi.

Il re saudita Salman Bin Abdel-Aziz aveva già inviato l'invito all'attuale presidente della Confederazione Ueli Maurer il 22 ottobre, si apprende oggi. La Svizzera può quindi difendere i suoi interessi direttamente al vertice. Dal punto di vista di Berna, la questione più importante è probabilmente la riorganizzazione globale della fiscalità delle imprese. A seconda del nuovo regime, Confederazione e Cantoni devono fare i conti con perdite fiscali di diversi miliardi di franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo