Navigation

Svizzera-UE: tassa sul traffico pesante più cara dal 2012

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 giugno 2011 - 18:23
(Keystone-ATS)

La tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP) aumenterà dall'anno prossimo, perché sarà adattata al carovita. Lo hanno stabilito oggi a Bruxelles le delegazioni del Comitato misto Svizzera-UE sui trasporti terrestri, riferisce l'Ufficio federale dei trasporti (UFT).

Si tratta del primo adattamento dopo l'entrata in vigore dell'accordo sui trasporti terrestri, del giugno del 2002. Negli ultimi due anni l'inflazione è cresciuta in media dello 0,97%. La decisione di principio relativa all'adeguamento della TTPCP al rincaro era stata presa dal Consiglio Federale un anno fa. Secondo l'UFT, per un camion di 40 tonnellate che compie un tragitto di 300 chilometri risulterà un aumento da 1,60 a 3 franchi, a seconda della classe di emissione del veicolo.

Nella 19.ma riunione del Comitato misto si è inoltre deciso di ridurre del 10%, sempre dal primo gennaio del 2012, la TTPCP per i veicoli delle classi di emissione EURO II e III dotati di filtro antiparticolato.

Nella la riunione odierna c'è stato anche uno scambio d'informazioni sui lavori di ristrutturazione della ferrovia del Brennero previsti nell'estate 2012 e sulle procedure doganali applicabili ai trasporti internazionali ferroviari che attraversano la Svizzera. La delegazione elvetica ha inoltre informato i rappresentanti dell'UE sulle difficoltà relative alle tratte d'accesso a nord e a sud della Nuova trasversale ferroviaria alpina (NTFA). La prossima riunione del Comitato è prevista per dicembre a Bruxelles.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?