Navigation

Terremoti: Cile, 230 detenuti ricatturati dei 446 evasi

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 marzo 2010 - 17:36
(Keystone-ATS)

SANTIAGO - Dei 446 detenuti evasi da vari penitenziari del Cile durante il terremoto del 27 febbraio, 230 sono già stati ricatturati. Lo ha annunciato oggi il direttore della polizia cilena, Alejandro Jimenez.
Al momento del sisma parecchi detenuti sono fuggiti in massa dalle carceri di Chillan, Coronel e Arauco, semidistrutte dal terremoto e dallo tsunami nella zona del Maule e del Bio Bio. La polizia ha già ripreso più della metà degli evasi e prosegue le ricerche dei restanti 216.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?