Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SANTIAGO - Dei 446 detenuti evasi da vari penitenziari del Cile durante il terremoto del 27 febbraio, 230 sono già stati ricatturati. Lo ha annunciato oggi il direttore della polizia cilena, Alejandro Jimenez.
Al momento del sisma parecchi detenuti sono fuggiti in massa dalle carceri di Chillan, Coronel e Arauco, semidistrutte dal terremoto e dallo tsunami nella zona del Maule e del Bio Bio. La polizia ha già ripreso più della metà degli evasi e prosegue le ricerche dei restanti 216.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS