Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ratko Mladic ha lasciato l'ospedale ed è stato riportato nella sua cella al centro di detenzione. Il processo contro il 'boia di Srebrenica' davanti al Tribunale penale internazionale per l'ex Jugoslavia potrà riprendere lunedì prossimo.

Lo ha reso noto Nerma Jelancic, portavoce del Tpi, affermando che "i test medici hanno confermato che non ci sono anomalie nelle condizioni di salute e che non è stato necessario alcun trattamento medico" e che Mladic "è in grado di partecipare al processo".

L'ex capo militare dei serbi di Bosnia, accusato di crimini contro l'umanità, ieri aveva accusato un malore durante l'udienza. Secondo quanto reso noto della Jelancic, lunedì il procedimento riprenderà alle 10 del mattino con il controinterrogatorio da parte della difesa di Mladic di David Harland, il consigliere politico dei 'caschi blù' dell'Onu secondo testimone dell'accusa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS