Navigation

Tunisia: nuovo governo silura governatore banca centrale

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 gennaio 2011 - 22:19
(Keystone-ATS)

TUNISI - Il nuovo governo di transizione tunisino ha annunciato stasera la destituzione del governatore della Banca centrale Thoufi Baccar. Gli succede Mustapha Kamel Nabli, ex alto dirigente del Dipartimento per il Medio Oriente della Banca mondiale.
Non sono state fornite spiegazioni per il siluramento ma ieri quotidiano francese "Le Monde" aveva scritto che la moglie dell'ex presidente Ben Ali, Leila Trabelsi, venerdì aveva lasciato la Tunisia con 1,5 tonnellate d'oro per un valore di 45 milioni di euro.
Secondo il giornale, i lingotti sono stati prelevati dai forzieri della Banca centrale. Il governatore inizialmente si era opposto alla richiesta ma poi aveva ceduto per le pressioni venute dallo stesso Ben Ali. Oggi la Banca centrale ha smentito. Un alto funzionario ha assicurato che le riserve auree dell'istituto "non sono state intaccate".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?