Navigation

UE: patto stabilità, Trichet boccia posizione governi

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 febbraio 2011 - 20:41
(Keystone-ATS)

"Insufficiente": così il presidente della Banca centrale europea Jean-Claude Trichet ha bocciato la posizione assunta dei governi dei paesi membri dell'UE sulla riforma e il rafforzamento del Patto di stabilità. "Sono convinto - ha aggiunto Trichet - che il Parlamento europeo correggerà la posizione dei paesi nell'interesse della crescita economica e per la creazione di nuovi posti di lavoro".

Perdere di vista l'obiettivo di contenere l'inflazione appena sotto il 2% sarebbe un "grande rischio" per l'economia europea, ha sottolineato il presidente della BCE intervenendo alla presentazione del rapporto 2010 della Banca centrale del Belgio. Trichet ha ricordato come il successo conseguito sul fronte dell'inflazione abbia fatto dell'euro una moneta forte che mantiene inalterata la sua solidità nonostante la crisi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.