Navigation

Votazioni 28 novembre: comunità israelitiche contro iniziativa UDC

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 ottobre 2010 - 11:09
(Keystone-ATS)

BERNA - La Federazione svizzera delle comunità israelitiche (FSCI) raccomanda di respingere l'iniziativa dell'UDC "per l'espulsione degli stranieri che commettono reati (Iniziativa espulsione)" in votazione popolare il 28 novembre. Sostiene invece il controprogetto elaborato dal Parlamento.
L'iniziativa dell'Unione democratica di centro viola i principi fondamentali della Costituzione federale, in quanto espelle gli stranieri che hanno commesso crimini senza considerare le circostanze personali, ha comunicato oggi la FSCI. Il controprogetto invece obbliga la Confederazione a promuovere l'integrazione, sostiene.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?