Navigation

Votazioni cantonali: GR, Nuova perequazione bocciata di misura

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 marzo 2010 - 15:21
(Keystone-ATS)

COIRA - Nei Grigioni la Nuova perequazione finanziaria e ripartizione dei compiti tra Cantone e comuni (NPC) è stata oggi bocciata di misura dagli elettori: lo scarto tra i "no" (50,75%) e i "sì" è di sole 731 schede. La partecipazione, dopo una lunga e combattuta campagna di votazione, ha raggiunto solo il 37,87%, inferiore a quella per gli oggetti federali.
La NPC è stata combattuta da due fronti: da un lato da un'alleanza di 21 associazioni attive nel sociale e dal Partito socialista (PS), che criticavano il passaggio di competenze in questi settori chiave dal Cantone ai Comuni: vi sarebbe stato il rischio che nel sociale e nella scuola insorgessero forti disparità all'interno del cantone.
Il progetto era avversato sull'altro fronte dall'Unione democratica di centro (UDC), che denunciava la pressione che la NPC avrebbe esercitato sui comuni spingendoli a una fusione.
Le autorità e i fautori sostenevano che con la NPC ai Comuni sarebbero stati versati 13 milioni di franchi all'anno in più rispetto al vecchio sistema. I favorevoli affermavano inoltre che la NPC avrebbe eliminato i falsi incentivi e ridotto i doppioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?