Navigation

Votazioni cantonali: TG, "no" a iniziativa per "libera scelta scuola"

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 marzo 2010 - 14:06
(Keystone-ATS)

FRAUENFELD - Nel canton Turgovia le scuole private non saranno equiparate a quelle pubbliche. I cittadini hanno bocciato con una maggioranza dell'83,2% l'iniziativa popolare della "Lobby dei genitori" (Elternlobby) "per la libera scelta della scuola". La partecipazione ha raggiunto il 44,9%.
Proposte analoghe sono fallite in votazione popolare due anni fa a Basilea Campagna, nel 2001 in Ticino e nel 1983 a Berna.
L'iniziativa, che nel parlamento turgoviese è stata sostenuta soltanto dall'Unione democratica federale (UDF) e nella votazione odierna ha ottenuto 11'462 voti a favore e 56'733 contrari, voleva accordare ai genitori la libertà di scegliere la scuola per i loro figli, sia essa pubblica o privata.
Lo Stato si sarebbe visto obbligato a versare agli istituti privati un contributo per ogni scolaro, che avrebbe dovuto corrispondere alla spesa media per gli allievi delle scuole pubbliche.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.