Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il comune grigionese di Vrin e quello vallesano di St-Martin sono stati insigniti del Premio europeo per la ristrutturazione di villaggi, la cui consegna si è svolta venerdì scorso in Alto Adige (I). L'importante riconoscimento, che viene assegnato ogni due anni, premia gli sforzi intrapresi dai due villaggi per "una miglioria integrale del paese", nonché per la "promozione di prodotti indigeni", si legge in una nota odierna dell'Ufficio federale dell'agricoltura.
Vrin si è distinto in particolare "per la straordinaria qualità, la globalità, la sostenibilità e l'esemplarità del progetto di sviluppo del villaggio", mentre St-Martin "per prestazioni particolari" nell'ambito dello sviluppo del comune.
Per il comune grigionese, situato nella Surselva, non si tratta del primo riconoscimento in assoluto. Nel 1998, Heimatschutz svizzera aveva attribuito a Vrin il Premio Wakker per i suoi sforzi nella conservazione della fisionomia del comune. Le autorità incoraggiano infatti i contadini a ristrutturazioni e ampliamenti degli stabili esistenti.
Per quel che riguarda St-Martin, dal 1997 il villaggio vallesano fa parte dell'"Alleanza delle Alpi", il cui obiettivo è di fare in modo che la "Convenzione delle Alpi" sia applicata a livello comunale. In quest'ambito, le autorità incoraggiano in modo specifico il turismo pedestre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS