Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le cinque vittime dell'incidente aereo avvenuto ieri in vallese sono probabilmente di nazionalità francese. L'identificazione formale dei corpi prosegue, ha indicato oggi la polizia cantonale vallesana, che comunque avanza tale ipotesi.

Il pilota, 58enne sarebbe di origine francese residente in Svizzera. Quanto ai passeggeri, erano in visita nella regione losannese. Si tratterebbe di una famiglia ricomposta francese: un uomo di 41 anni, una donna di 42, una ragazza di 15 anni e un ragazzo di 11.

Il velivolo, un bimotore immatricolato in Svizzera, era partito da Ginevra, aveva fatto scalo a Losanna ed era poi decollato con destinazione Vallese. L'intenzione degli occupanti era di sorvolare le Alpi e poi atterrare a Sion, precisa la polizia. Lo schianto è avvenuto verso le 12:45 nella valle d'Anniviers (VS), nella regione del Weisshorn.

I rottami dell'aereo sono stati avvistati da un Super Puma dell'esercito a circa 3000 metri di quota sulla Pointe de la Forcletta, lungo la cresta che separa la Val d'Anniviers dalla Valle di Turtmann, a nord del Weisshorn.

Le circostanze dell'incidente non sono ancora state chiarite: le indagini sono condotte dall'Ufficio d'inchiesta sugli infortuni aeronautici (UIIA). Esperti si sono nuovamente recati sul luogo dello schianto questa mattina per recuperare il relitto. Pompieri della valle d'Anniviers sono intervenuti per scongiurare qualsiasi pericolo d'incendio o rischio di fuga di cherosene.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS