Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Il Soccorso operaio svizzero (SOS) ha consegnato oggi alla FIFA una petizione munita di 13'715 firme "contro lo sfruttamento ai mondiali di calcio".
Rappresentanti dell'organizzazione umanitaria hanno fatto rotolare davanti alla sede di Zurigo della federazione internazionale di calcio un enorme pallone del diametro di 4,5 metri: al suo interno 13'715 "cartellini gialli", che sono stati simbolicamente mostrati al direttore della FIFA, Sepp Blatter.
La petizione è stata lanciata alla metà di aprile con una campagna intitolata "Offside! Cartellino giallo a Sepp Blatter". Soccorso operaio chiede alla FIFA di impegnarsi attivamente affinché in futuro i paesi che organizzano simili manifestazioni, le imprese che vi partecipano e gli sponsor garantiscano il rispetto dei diritti umani e dei lavoratori.
In Sudafrica, dove venerdì si aprono i Campionati del mondo di calcio, interi quartieri di poveri sono stati rasi al suolo e i lavoratori impiegati nella costruzione degli stadi sono stati sottopagati, denuncia SOS. L'organizzazione non accusa la FIFA di essere la causa diretta delle violazioni, ma le rimprovera di non aver fatto nulla per impedire che ciò avvenisse.

SDA-ATS