Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

John Harlin III: Scarponi, ramponi, bici e canoa: il giro della Svizzera in tre mesi

Berna, 22 giugno 2010 – 1900 chilometri in tre mesi. Il 23 giugno 2010 a St. Gingolph (VS) l’alpinista e giornalista americano John Harlin inizierà il suo giro della Svizzera e ogni giorno pubblicherà su swissinfo.ch resoconti, immagini e video.

Una grande sfida: John Harlin III intende compiere il giro completo della Svizzera in tre mesi circa. Quasi 1900 chilometri a piedi, in bicicletta o a bordo di una canoa.
«Oltre al desiderio di conoscere le bellezze naturali e culturali della Svizzera, da tempo stavo pensando a un’avventura-esplorazione con uno scopo ben preciso. Per me, la possibilità di ‘circumnavigare’ in tre mesi un intero Paese così accidentato è un pretesto fantastico per lanciarmi in questa grande performance fisica», spiega Harlin.

John Harlin inizierà il suo itinerario il 23 giugno 2010 a St. Gingolph, sulla riva meridionale del Lago Lemano, nei pressi della frontiera franco-svizzera. In un primo tempo, Harlin punterà a sud. Per tutta la durata dei tre mesi, Svizzera Turismo gli offrirà sostegno logistico. Dal 23 giugno, ogni giorno i resoconti, le immagini e i video di Harlin saranno pubblicati in esclusiva sul sito in lingua inglese di swissinfo.ch.

Grazie a una speciale cartina svizzera di Google Maps è possibile conoscere la posizione di Harlin per tutta la durata del viaggio. Ma non solo: questa avventura sarà corredata di numerosi articoli di approfondimento, dossier tematici e raccolte di link sulla Svizzera. I commenti di John Harlin su Twitter saranno inoltre tradotti in italiano, tedesco, francese e giapponese.

Per Harlin la sfida maggiore consisterà nel confrontarsi per tre mesi con svariati Quattromila e altre cime impegnative come le Aiguilles Rouges du Mont Dolent, la Cresta del Furggen sul Cervino oppure il Pizzo Badile. Dovrà superare dislivelli in alta quota attraversando terreni impervi e non segnalati.

John Harlin III, nato nel 1956, ha trascorso l’infanzia in Germania e a Leysin (VD). Rientrato con la famiglia negli Stati Uniti dopo la morte di suo padre sulla parete nord dell’Eiger, ha studiato biologia ambientale all’Università della California. Oggi è attivo come alpinista, giornalista e caporedattore dell’American Alpine Journal.

swissinfo.ch

×