Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Man Booker International a polacca Tokarczuk

La scrittrice polacca Olga Tokarczuk, a sinistra, e la traduttrice del romanzo 'Bieguni' ('Voli') Jennifer Croft, a destra.

KEYSTONE/AP PA/MATT CROSSICK

(sda-ats)

La scrittrice polacca Olga Tokarczuk ha vinto il prestigioso Man Booker Prize International con il romanzo 'Bieguni' ('Voli'), che racconta viaggi nel tempo, nello spazio e nell'anatomia umana, originariamente pubblicato in patria nel 2007.

Tokarczuk è una delle scrittrici polacche più note, diventata oggetto di critiche feroci da parte di ambienti conservatori - ha ricevuto anche minacce di morte - per aver criticato alcuni aspetti del passato nazionale, tra cui episodi di antisemitismo.

Il premio è la controparte internazione del Man Booker Prize, che viene assegnato a romanzi in lingua inglese, e viene dato a scrittori internazionali tradotti in inglese. Il premio di 50'000 sterline viene diviso tra l'autrice e la traduttrice Jennifer Croft.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.