Navigation

A minatori kit sopravvivenza dei militari in Iraq

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 settembre 2010 - 13:57
(Keystone-ATS)

SANTIAGO - I 33 minatori intrappolati in Cile stanno per ricevere un 'kit di sopravvivenzà sviluppato per i militari in Iraq e in Afghanistan, con gli ultimi ritrovati tecnologici in fatto di pronto soccorso. Lo ha affermato uno degli ufficiali che coordinano i soccorsi.
Il kit conterrà fra le altre cose delle pinze emostatiche, una pistola speciale in grado di infondere delle sostanze nelle ossa e speciali bende di alluminio che usano gli astronauti della Nasa per curare le fratture. Il tutto verrà inviato attraverso il tubo di 770 metri di lunghezza e 10 centimetri di diametro che rappresenta l'unica comunicazione con l'esterno dei minatori.
"È la prima volta che questa attrezzatura viene usata al di fuori dei teatri di guerra - spiega a 'Businessweek' Andres Llarena - in caso di incidente non c'è nulla che possiamo fare da qui, quindi vogliamo che siano il più pronti possibile".
Prima di ricevere il kit i minatori verranno addestrati, e saranno nominati tra di loro alcuni responsabili del primo soccorso. In questo momento sono due le gallerie in costruzione per raggiungere i dispersi, una arrivata alla profondità di 141 metri e l'altra a 270, mentre una terza sarà iniziata nei prossimi giorni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.