Navigation

Abu Mazen: moratoria necessaria anche a Gerusalemme est

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 novembre 2010 - 15:44
(Keystone-ATS)

GERUSALEMME - I palestinesi non torneranno al tavolo dei negoziati se Israele non si impegnerà a congelare tutte le attività edilizie nei Territori occupati, inclusa Gerusalemme est: lo ha ribadito oggi il presidente dell'Anp Abu Mazen, citato dalla agenzia di stampa palestinese Maan.
"Non accetteremo alcuna offerta di riprendere le trattative - ha detto Abu Mazen, durante consultazioni al Cairo con il presidente Hosni Mubarak - se non ci sarà un congelamento totale delle attività di insediamento, e ciò deve includere Gerusalemme". "Israele deve cessare tutte le attività di insediamento in tutti i territori palestinesi" ha ribadito Abu Mazen.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?