Navigation

Afghanistan: agosto 2011, mese più letale per Usa dal 2001

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2011 - 07:13
(Keystone-ATS)

Con un bilancio di 66 morti, il mese di agosto è stato il più cruento per l'esercito americano in Afghanistan dal 2001. Lo ha reso noto il Pentagono.

A far impennare il numero dei caduti è stata la morte di 30 soldati, inclusa una unità di elite dei Navy Seals, che si trovavano a bordo di un elicottero abbattuto dai talebani.

Gli ordigni di fabbricazione artigianale (Ied) restano la causa principale delle perdite.

In precedenza, il mese più tragico per i soldati Usa era stato il luglio 2010, con 65 militari uccisi, sempre secondo il Pentagono. Stando al sito specializzato icasualties, nel 2011 sono morti finora 418 soldati stranieri, di cui 306 americani. Dall'inizio del conflitto, secondo il sito, sono 1.752 i militari americani caduti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?