Navigation

Afghanistan: Karzai, Usa stanno parlando con talebani

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 giugno 2011 - 10:18
(Keystone-ATS)

Gli Stati Uniti e altre potenze straniere sono impegnate in negoziati preliminari con i talebani circa una possibile soluzione alla decennale guerra in Afghanistan: lo ha detto oggi il presidente Hamid Karzai.

"Si stanno svolgendo colloqui di pace con i talebani. Forze militari straniere e in particolare gli stessi Stati Uniti stanno procedendo con questi negoziati" ha detto Karzai. Per il momento l'ambasciata americana a Kabul non ha rilasciato alcun commento.

Fonti diplomatiche hanno più volte riferito di colloqui tra le parti negli ultimi mesi e Karzai, che è ritenuto un fautore accanito dei colloqui di pace, ha detto molte volte che Kabul è in contatto con gruppi ribelli.

All'inizio del mese il segretario Usa alla Difesa Robert Gates aveva dichiarato che vi potrebbero essere colloqui con i talebani a partire dalla fine dell'anno, se l'alleanza guidata dalla Nato compisse significatovi passi avanti sul terreno con la conseguenza di mettere sotto pressione i ribelli.

Vi sono al contempo molti afghani - in particolare nella società civile e tra le donne - che temono che colloqui con i ribelli possano rovinare i progressi compiuti dal 2001, quando i talebani sono stati cacciati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.