Navigation

Afghanistan: Pentagono conferma invio altri 1400 marine

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2011 - 17:37
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Il Pentagono ha confermato oggi l'invio di una forza supplementare di 1400 marine nel sud dell' Afghanistan. La notizia era stata anticipata dai media americani.
Un portavoce del Pentagono ha detto che il ministro delle difesa Robert Gates "ha approvato l'invio dei marine per rinforzare l'offensiva nel sud dell'Afghanistan al fine di consolidare i progressi già ottenuti e aumentare la pressione sul nemico durante la campagna d'inverno".
Il Wall Street Journal aveva scritto che il battaglione dei marine potrebbe arrivare nella zona di guerra verso la metà di gennaio e che i soldati saranno dislocati principalmente intorno a Kandahar.
Il presidente Barack Obama ha confermato il mese scorso la sua intenzione di avviare il ritiro delle truppe dall'Afghanistan a partire dal luglio prossimo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.