Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Russia è disposta a un dialogo con i Talebani in Afghanistan: lo ha rivelato un inviato del governo di Mosca nel Paese asiatico, citato dall'agenzia russa Interfax.

Mentre Washington si prepara a ritirare 100 mila militari a partire da luglio, Mosca teme che un vuoto di potere in Afghanistan consenta agli integralisti islamici di infiltrarsi nei paesi produttori di petrolio e gas della vecchia Urss nell'Asia centrale. Il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, aveva annunciato a febbraio che gli Stati Uniti stanno cercando una via diplomatica per chiudere la guerra, e aveva sostenuto che che l'unica opzione dei talebani sia quella di rompere con Al Qaeda, accettare la costituzione, e trattare.

"Non abbiamo contatti diretti con i talebani - ha detto Zamir Kabulov, inviato russo in Afghanistan - Ma la Russia sostiene la riconciliazione nazionale in Afghanistan, che è di cruciale importanza". "Se ci sono persone fra i talebani pronte a questo passo - ha concluso -, e siamo sicuri che ce ne sono, noi saremo aperti al dialogo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS