Navigation

Afghanistan: sangue a Kandahar, allarme brogli parlamento

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 febbraio 2011 - 17:30
(Keystone-ATS)

I talebani hanno colpito oggi per l'ennesima volta la città di Kandahar, diventata doloroso simbolo del decennale conflitto afghano, investendo con un commando di cinque kamikaze il quartier generale della polizia ed ingaggiando con le forze di sicurezza locali e della Nato uno scontro a fuoco durato ore che ha causato almeno 23 morti, quasi tutti agenti, ed una cinquantina di feriti, molti civili.

Questo mentre a Kabul un tribunale, costituito dalla Corte suprema ed appoggiato dal presidente della repubblica Hamid Karzai, faceva tremare il mondo politico annunciando di aver deciso di interrogare 83 neoeletti sospettati di essere arrivati alla Wolesi Jirga (Camera bassa) attraverso brogli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.