Navigation

Afghanistan: uccisione civili, gen. Petraeus chiede scusa

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 marzo 2011 - 14:59
(Keystone-ATS)

Il generale americano David Petraeus ha presentato oggi le sue scuse a nome della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) per la morte di nove civili ieri nella provincia orientale afghana di Kunar.

In un comunicato diffuso dalla stessa Isaf a Kabul, Petraeus sostiene che "siamo profondamente rammaricati per questa tragedia e chiediamo scusa ai membri del governo afghano, alla popolazione dell'Afghanistan e, cosa più importante, ai membri sopravvissuti della famiglia di coloro che sono morti a causa della nostra azione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?