Navigation

AG: deposito d'emergenza centrali nucleari in bunker esercito

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 maggio 2011 - 15:16
(Keystone-ATS)

I gestori delle centrali nucleari svizzere vogliono realizzare un deposito esterno d'emergenza in un bunker dell'esercito a Reitnau, nel canton Argovia. La richiesta di licenza edilizia è stata presentata dalla società Axpo ed è stata pubblicata oggi sul Foglio ufficiale.

Il gruppo Axpo non ha voluto fornire oggi ulteriori dettagli. Il segretario comunale di Reitnau, Heinz Wölfli, ha precisato all'ATS che il sito scelto è una struttura sotterranea, di proprietà della Confederazione, suddivisa in quattro grandi spazi, ognuno dei quali delle dimensioni di una casa.

Dopo la catastrofe di Fukushima, l'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) ha esaminato la situazione dei reattori atomici svizzeri. L'IFSN ha formulato ai gestori una serie di richieste, fra cui quella di dimostrare, entro il primo giugno di quest'anno, di avere a disposizione uno o più depositi esterni, dove immagazzinare in sicurezza gruppi elettrogeni, pompe, cavi, estintori e carburante, da utilizzare in situazione d'emergenza. In caso di necessità, questo materiale deve poter essere trasportato nelle centrali con elicotteri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?